Quantcast

J-Ax su Fedez: “Sa essere cattivissimo, nei momenti di rabbia augura cose non augureresti mai”

J-Ax è tornato a parlare del rapporto piuttosto altalenante e frizzante con l’amico vip e collega Fedez durante una recente intervista. Ospite nel salotto tv di Francesca Fagnani, Belve, il pluritatuato rapper ha parlato della vecchia lite con Fedez: “Nella mia versione, ho risposto sinceramente a Fedez. Lui dice, nella sua versione, che ho detto una bugia. Sento di essere stato corretto con lui. In più, quello che ho detto a Fedez e che ripeto qui, è che in quel momento mi è stato diagnosticato, e anche a lui, un esaurimento nervoso. Non eravamo in perfetta forma”.

Fedez e J-Ax – Foto: Facebook

La giornalista ha ricordato all’artista di aver detto in passato di Federico Lucia “è timido ed estroverso, sa essere buonissimo e cattivissimo”. Alla domanda in cosa Il papà vip e marito di Chiara Ferragni sia buonissimo e in cosa cattivissimo, J-Ax è schietto come sempre: “Tutto quello che lui fa di bene, lo fa perché gli viene dal cuore. Ha altre sue convinzioni, come quella di condividere la sua beneficenza, non solo quella, condivide tutto. Questa è una sua convinzione che è diametralmente opposta alla mia – ha sottolineato il rapper – E cattivissimo lo è quando pensa che qualcuno gli abbia fatto del male veramente. Certe volte, almeno nella mia esperienza, quando era più giovane, io gli dicevo: ‘Guarda che non ti ha fatto così male questa persona, non c’è bisogno di accanirsi così tanto”.

“Se è vendicativo? E’ cattivo – ha sentenziato J-Ax -. Ci sono cose che tu non augureresti mai, ma nei momenti di rabbia lui le augura. Anzi, le augurava, perché secondo me adesso è anche cambiato. Io dimentico sempre quanto era giovane lui in quegli anni lì”.

Ora lui e Fedez sono tornati grandi amici: “Noi ci siamo rivisti, il giorno in cui lui ha ricevuto la diagnosi. Io sono la prima persona, dopo Chiara Ferragni, che lui ha visto dopo questa diagnosi. Ovviamente non ci sentiamo tutti i giorni, però mi sento di dire che la nostra amicizia è ripartita”.