Quantcast

Iva Zanicchi dopo Ballando con le Stelle approderà a La Vita in Diretta e a Il Cantante Mascherato

Iva Zanicchi dopo essere arrivata in finale a Ballando con le Stelle 2022, tra battute e attacchi al vetriolo con la giurata Selvaggia Lucarelli, approderà a La Vita in Diretta e a Il Cantante Mascherato. L’82enne cantante e personaggio tv è molto apprezzata dal pubblico e con il suo carattere ha rubato la scena ad altri vip. La sua partecipazione a Ballando con le Stelle le ha procurato numerose apparizioni in diversi programmi Rai: è stata ospite di Domenica In, Oggi è un altro giorno, Storie Italiane e La Vita In Diretta.

Iva Zanicchi – Foto: Facebook

A marzo 2023 Iva Zanicchi sarà tra le giudici della nuova edizione de Il Cantante Mascherato e persino Alberto Matano non ha nascosto il suo interesse per lei, offrendole un posto come opinionista a La Vita In Diretta per commentare il prossimo Festival di Sanremo, che si terrà dal 6 al 10 febbraio 2023.

Ballando con le Stelle: il duro scontro tra Iva Zanicchi e Selvaggia Lucarelli

Tra Iva Zanicchi e Selvaggia Lucarelli non corre buon sangue, in particolar modo dalla prima puntata del talent show di Raiuno quando la celebre cantante aveva apostrofato la giornalista con il termine tr**a.

Samuel Peron e Iva Zanicchi durante Ballando Segreto avevano rivisto la loro penultima esibizione, con i relativi giudizi dei giurati Carolyn Smith, Ivan Zazzaroni, Fabio Canino, Selvaggia Lucarelli e Guillermo Mariotto.

Dopo aver riascoltato le parole della giurata Selvaggia Lucarelli, Iva Zanicchi aveva sottolineato come la parola ‘squallida’ fosse riferita alla barzelletta: “Sembro una gallina spennacchiata guarda i capelli. Ero fuori di testa, qui a metà non capivo più nulla, lo vedi anche tu adesso? Dopo questo passo non sapevo più dove andare, mi dicevo in testa ‘dove vado ora?’. Non sapevo più dove andare amore. E vedi alla fine, se non mi aggrappo a te io casco lo capisci?! […]”.

E poi ancora: “Eccola qui la Selvaggia. Però rivedendo vedi che non dice squallida a me, ma alla situazione un po’ squallida. C’era quella barzelletta con quel doppio, senso, forse non l’aveva capito. Anzi l’ha capito benissimo, poteva essere anche una cosa carina, non ho usato termini forti come ca**o. Però va bene così dai. Se le ho parlato sopra era perché lei andava a dritto, mica ce l’ho con lei. Non finiva più di parlare e vaffanc**o scusa è”.