Quantcast

Ilary Blasi si difende, il suo avvocato: “Non sapeva dei movimenti di denaro di Francesco Totti”

Ilary Blasi ha respinto le ricostruzioni presenti sui giornali in merito ai movimenti di denaro di Francesco Totti. “In merito alle illazioni mosse da alcuni organi di informazione, l’avvocato Alessandro Simeone, nell’interesse della signora Ilary Blasi, precisa – in una nota – che la propria assistita nulla sapeva dei movimenti di denaro da e per l’estero evidenziati nell’inchiesta del quotidiano La Verità e segnalati come sospetti dagli organi competenti”.

Ilary Blasi e Francesco Totti – Foto: Instagram

“É dunque impossibile – continua l’avvocato a nome di Ilary Blasi – che le notizie siano state fatte trapelare dalla signora Blasi, come malignamente ipotizzato nel tentativo maldestro di coinvolgerla in eventi a cui è estranea. D’altra parte, i conti oggetto di segnalazione erano di pertinenza esclusiva del signor Totti e la moglie, con la fiducia che contraddistingue ogni solido rapporto matrimoniale, non ha mai effettuato su di essi alcun tipo di controllo”.

Si tratterebbe di segnalazioni giunte agli uomini di Bankitalia e legate a quelle che – non è un segreto – sono le grandi passioni dell’ex capitano della Roma: le scommesse e il gioco d’azzardo. Passioni che sarebbero tra le cause dei litigi che hanno portato alla separazione tra Totti e Blasi.

La Verità ha parlato di “una minuziosa attività di controllo svolta dalle competenti strutture centrali dell’istituto di credito a cui il ’10’ ha affidato per anni i propri guadagni”. E dal lavoro di analisi – ha scritto il quotidiano – emergerebbe “il massiccio investimento di risorse finanziarie nelle scommesse”.

In particolare si è parlato di un documento che risale allo scorso agosto e che riguarda un “prestito infruttifero” da 80.000 euro inviato sul conto di una pensionata di Anzio, cointestato con la figlia della donna dipendente della società Sport e salute controllata dal ministero dell’Economia.

“Lo stesso giorno – ha continuato il quotidiano – la quarantacinquenne romana gira il denaro sul conto condiviso con il marito e questi sul proprio. L’uomo è un dipendente del ministero dell’Interno considerato in stretti rapporti con Totti”.