Quantcast

Il principe Harry rivuole il padre e il fratello: “Non hanno però mostrato alcuna volontà di riconciliarsi”

Il principe Harry rivuole il padre Carlo e il fratello William così come svelato nelle anticipazioni di due interviste annunciate come molto personali, che andranno in onda sulla tv americana Cbs e sulla britannica Itv l’8 gennaio, due giorni prima dell’uscita della sua attesa autobiografia intitolata Spare – Il minore.

Il duca di Sussex riferendosi allo strappo di lui e della consorte Meghan dalla famiglia reale nel 2020 parla di “tradimento” per il modo in cui è stato gestito quel difficile e doloroso passaggio segnato da “briefing e fughe di notizie e messa a punto di storie contro di me e mia moglie”.

Harry ha ripreso così le accuse avanzate ai Windsor nella docuserie per la piattaforma americana Netflix: si era infatti soffermato sulle urla di William contro di lui e sulle bugie del Re Carlo III d’Inghilterra, mentre la regina Elisabetta assisteva “in silenzio” alla resa dei conti nella residenza di Sandringham pochi giorni dopo la rinuncia dei Sussex ai loro compiti nella famiglia reale. E aveva fatto riferimento al comunicato congiunto, diffuso dalla corte senza il suo permesso, che smentiva le accuse contro William di aver “bullizzato” i Sussex: “Erano felici di mentire per proteggere mio fratello, mai di dire la verità per proteggere me e Meghan”. Il duca con le nuove interviste insiste sul fatto che dal suo punto di vista i rapporti con la famiglia reale restano molto difficili.

Il libro di Harry non è ancora uscito, ma sta già facendo tremare la corona inglese. Le rivelazioni contenute nell’opera Spare sono state svelate in anteprima e sono davvero molto fragorose. Il principe Harry ha scaricato sul fratello William e sulla cognata Kate Middleton parte della responsabilità dello scandalo dell’uniforme nazista indossata dal duca di Sussex quando aveva 20 anni. Lo riporta il New York Post citando alcune fonti.