Quantcast

Hara è il secondo singolo estratto da Exagora

Hara è il secondo singolo estratto da Exagora, EP di esordio dell’omonimo collettivo e di prossima uscita per Attitude Recordz con distribuzione Altafonte. In “Hara”, prodotto da Dario Firmano (2002) – direttore artistico dell’EP -, le voci presenti sono di Giummo Lakari (2005) e Paul Pears (1993) membri del collettivo insieme a Gioia (1993), Yassa (1998), Frvnky (1998) e Uelboo (2003).

Giummo Lakari, l’artista più giovane del collettivo, è appassionato di trap e drill ed è cresciuto con la madre in provincia di Milano, in un quartiere di Baranzate dominato dai blocchi di cemento (come certe banlieue francesi) che gli ha trasmesso prima di tutto una grande rabbia.

Paul Pears, milanese di origine ivoriana, dopo un’adolescenza vissuta tra lavori di fatica e qualche azione criminale, è finito in carcere ma ora ha deciso di cambiare vita, anche perché è diventato padre di un bambino. Nonostante abbiano età e storie personali differenti, i due sono accomunati dalla scelta di puntare sulla musica per provare a dare una svolta alla propria vita. Non a caso, in “Hara” Giummo Lakari e Paul Pears aggrediscono la produzione musicale facendo emergere tutta la determinazione che stanno mettendo nel loro nuovo percorso consacrato alla musica.

Il progetto Exagora nasce dall’iniziativa di Matteo, Yassa e Bongi, tre ragazzi che, oltre alla passione per il rap, condividono un trascorso personale difficile. Nel 2020, a Milano, i tre fondano ufficialmente un’etichetta indipendente, Attitude Recordz, la cui prima sede è nel quartiere San Siro, dove c’è lo studio di Yassa, che ospita molti ragazzi di zona che vogliono puntare sul proprio talento musicale. Successivamente Attitude Recordz grazie a un bando di concorso ottiene i fondi economici necessari per prendere uno spazio più professionale in zona Corvetto, dove attualmente ha la sede.

Attitude Recordz è un’etichetta che intende agevolare il percorso artistico di giovani di talento che provengono da situazioni disagiate: c’è chi non ha avuto la possibilità di studiare, chi ha subito violenze, chi per ovviare alla povertà si era dato allo spaccio e chi è stato in carcere. Exagora rappresenta bene questo spirito già a partire dal nome: una parola greca che significa “redenzione” ma che va letta anche come ex (fuori) agorà (piazza), ossia “fuori dalla piazza”.

“Hara” è il secondo singolo ufficiale del collettivo e arriva dopo “Carta e lupi”, uscito lo scorso 14 ottobre e che vede le voci di Yassa e Frvnky alternarsi sulla produzione musicale di Dario Firmano.