Quantcast

GF Vip 7, Sara Manfuso cacciata da Alfonso Signorini: lo sfogo di lei e di suo marito Andrea Romano

GF Vip 7, ultime news e anticipazioni. Durante l’ultima puntata del famoso e popolare reality show di Canale 5, Sara Manfuso è stata cacciata da Alfonso Signorini. Sul suo profilo Instagram Sara Manfuso si è sfogata con queste parole: “Non ho mai accusato Giovanni Ciacci di molestie sessuali, ho solo precisato quanto mi abbia ferita la frase ‘simuliamo una violenza sessuale’ accompagnata alla toccata dei miei glutei all’interno della casa del GF Vip 7″.

Ha poi continuato: “Io sono stata vittima di violenza sessuale a diciassette anni e l’ironia sul tema riacutizza un dolore mai davvero superato. Un problema mio? Colpa degli altri? Ho riso alla sua frase nella casa non perché fossi connivente, ma perché provavo imbarazzo e umiliazione. Non volevo che il mio passato – che pure sarei stata disposta a raccontare secondo i miei tempi e modi – emergesse in una maniera tanto ignobile e ho provato ancora una volta vergogna, preferendo tacere”.

Per poi aggiungere: “Uscita volontariamente dalla casa dopo la vicenda Bellavia perché mi sembrava disonorevole concorrere al montepremi alla luce di atti di bullismo (che non mi vedono comunque protagonista e dai quali mi dissocio integralmente, lottando da sempre contro questi) ho voluto consegnare questa mia fragilità emotiva ad Alfonso in puntata. Conosciamo com’è andata…”.

Sulla vicenda si è espresso anche il marito di Sara, Manfuso, Andrea Romano. Il politico del Partito Democratico in un’intervista rilasciata a Un Giorno da Pecora si è detto deluso dalla reazione avuta da Alfonso Signorini e si è augurato che la moglie e il presentatore si chiariscano.

Ha spiegato: “Ieri ho visto la puntata del GF Vip con grande partecipazione, e quanto è successo è stato molto deludente ai miei occhi. Soprattutto per quanto riguarda la reazione di Alfonso Signorini, che stimo come professionista. Sara non ha mai accusato Giovanni Ciacci di molestie. Mia moglie ha voluto condividere uno stato d’animo molto pesante, sviluppato in seguito a quell’episodio evidentemente involontario e alla infelice battuta di Ciacci (‘Dai, simuliamo una violenza sessuale’) che in lei ha riaperto una ferita dolorosa”.

Per poi sottolineare: “La premessa è che purtroppo Sara è stata vittima di una vera violenza sessuale, ed è entrata nella Casa per condividere anche questa esperienza, di cui Signorini e gli autori erano ovviamente a conoscenza. Ho trovato molto deludenti le parole del conduttore, quando le ha risposto ‘tu dovevi dargli uno schiaffo’. Noi uomini non dovremmo mai giudicare le reazioni di una donna alla memoria di una violenza. Chi siamo noi per dire ‘dovevi reagire in questo modo?’ Di fronte all’infelicissima battuta di Ciacci, Sara ha dissimulato il proprio grave imbarazzo dietro una frase scherzosa e una risata, ma ha provato una profondissima vergogna cresciuta nel silenzio dei giorni successivi. Di questo avrebbe voluto parlare ieri, condividendo questo stato d’animo con i telespettatori. Purtroppo Signorini non ha colto questa richiesta, e cacciandola dallo studio ha colpevolizzato la vittima per quanto stava raccontando proprio in una serata in cui si parlava di bullismo”.

Per poi concludere: “Quello di ieri è un incidente molto spiacevole, e spero che Alfonso vorrà spiegare meglio quanto avvenuto. Non solo rispetto a Sara, ma verso tutte le donne che hanno subito violenza. Lei sta bene, è un po’ scossa. Confido inoltre possa esserci un chiarimento pubblico tra i due, così da provare a scrivere una pagina dignitosa”.