Quantcast

Elena Morali condannata a risarcire Enrica Bonaccorti dopo la lite a Live – Non è la D’Urso

Elena Morali è stata condannata a risarcire Enrica Bonaccorti dopo la lite a Live – Non è la D’Urso. La notizia è stata diffusa dal quotidiano La Repubblica, che ha ripercorso la querelle nata tra le due showgirl e opinioniste tv, circa 2 anni fa, durante una delle puntate di Live-Non è la D’Urso, in cui tra Elena Morali ed Enrica Bonaccorti era iniziata una pesante lite televisiva, in seguito ad un diverbio nato tra la showgirl e l’attrice Simona Izzo, anche lei presente nel salotto di Barbara D’Urso.

«Gallina» apostrofò la Pupa, rivolgendosi alla Bonaccorti, continuando ad insultarla anche dopo la puntata televisiva, tramite le stories di Instagram, in cui la Morali mostrava fermi immagine tratti da un film anni ‘80, «a contenuto blandamente erotico», scrive La Repubblica, riferendosi alle parole usate dal giudice del Tribunale di Roma, Cecilia Pratesi. Tra le foto anche un nudo di Playboy, attribuito alla Bonaccorti, che però era un fake. Ed ecco scattata la richiesta di risarcimento danni da parte della conduttrice tv.

«La convenuta è responsabile di aver attribuito alla persona dell’attrice una immagine potenzialmente disturbante, volgare e che in realtà raffigura un’altra persona», si legge in un estratto della sentenza del tribunale civile che dunque dà ragione alla Bonaccorti che ora dovrà essere risarcita con 6 mila euro.

Ragazze e ragazzi continuate a seguirci per saperne di più sulla vita pubblica e privata dei vip del jet set nazionale e internazionale. Stay tuned su IGOSSIP.it!