Quantcast

Apritimoda: la sartoria Pino Peluso apre le porte ai cittadini

Apritimoda è giunta alla sesta edizione. La sartoria Pino Peluso aprirà le porte ai cittadini sabato 22 e domenica 23 ottobre, mostrando come nascono le creazioni che tutto il mondo ci invidia. Sarà un viaggio incredibile dietro le quinte della moda e dell’artigianato d’eccellenza.

Sarà un’esperienza durante la quale il saper fare italiano verrà svelato in tutta la sua unicità e il Maestro Pino Peluso spiegherà come nascono le sue creazioni, vere e proprie opere d’arte, e come ha preso vita l’idea di realizzare un capo con tessuti e materie prime meno inquinanti, riducendo gli sprechi nella produzione come i costi di acqua ed elettricità, non solo stimolando il consumo consapevole ma intervenendo anche in maniera propositiva sull’aumento dei costi dell’energia e lanciando un messaggio sociale.

Durante i due giorni verrà avviata la creazione di un pregiato capo destinato successivamente ad una vendita di beneficenza e i proventi interamente devoluti ad uno scopo sociale.

“La moda sostenibile – spiega il Maestro Peluso- si inserisce perfettamente in un concetto più ampio di società consapevole e attenta all’ambiente, anche alla luce dell’attuale momento storico che tiene il mondo impegnato in un conflitto che si è spostato a tutti gli effetti sui tavoli dell’economia mondiale, e riapre la questione dell’energia rinnovabile in relazione all’aumento dei costi. L’ecologia non riguarda solo il futuro del pianeta, ma anche la dimensione locale e ognuno di noi deve sentirsi chiamato personalmente ad offrire il proprio impegno”.

Appuntamento sabato 22 e domenica 23 ottobre con visite guidate e gratuite aperte a tutti, con prenotazione obbligatoria e in totale sicurezza.

Per prenotare la visita presso la sartoria Peluso consultare il sito www.apritimoda.it